Home / 2015 / Settembre

ArchiviperSettembre 2015

Scarpe stringate: un must da interpretare con creatività

Scarpe stringate: il classico va di moda. Le scarpe stringate sono l’accessorio immancabile nel guardaroba maschile. Anche tra i più giovani e stravaganti. Donano quel tocco chic non solo al classico vestito, ma ancor più a jeans e pantaloni casual. Le scarpe stringate sono perfette per cominciare a pensare all’inverno, proteggendosi dal freddo a partire dai piedi. Scarpe stringate: quali scegliere? Differenziarsi è sicuramente la parola d’ordine, ma come fare? Puntate sui colori, fate leva sui materiali, il tipo di cucitura e i trattamenti. Infine fate sempre riferimento all’occasione: ogni stringata ha le sue peculiarità ed più adatta a certe circostanze piuttosto che altre. Altra cosa da tenere a mente è che il classico è estremamente cool se mixato con elementi grintosi.

Scarpe uomo eleganti: dipinte a mano e Made in Italy sono quelle Franceschetti

Scarpe uomo eleganti: pantofole handpainted Franceschetti

Scarpe eleganti uomo: la passione per il lusso inizia dai piedi

Le scarpe eleganti uomo sono la scelta preferita per chi ama il lusso e la raffinatezza in tutte le sue forme: musica, arte, moda. A casa Franceschetti l’arte si fonde con la manifattura per soddisfare i gusti del new dandy contemporaneo. I maestri calzolai dipingono a mano le scarpe proprio come se fossero dei quadri. Nasce così la linea “luxury handpainted”, dedicata a veri amatori e collezionisti delle scarpe eleganti uomo fatte a mano, finemente e ripetutamente pitturate con pennello. Proprio il procedimento manuale adottato per la colorazione del pellame rende ogni paio esclusivo ed unico. La costruzione è quella tipica aziendale con fondi in cuoio doppio e cucitura Blake Rapid.

Scarpe artigianali: fasi produttive delle calzature Franceschetti

Scarpe artigianali Made in Italy immagine di lavorazione in bianco e nero

Scarpe artigianali: guida alla creazione di calzature di qualità/2 Nella fase di preparazione del fondo delle scarpe artigianali, dal cuoio vengono tagliate le solette e le suole. Per ogni forma viene studiato un tacco appropriato, composto di cuoio e/o gomma. I componenti vengono uniti e cuciti insieme per comporre il fondo. Il marchio viene poi impresso a caldo sul fondo. L’applicazione della suola determina l’assemblaggio di tomaia e fondo.

Scarpe italiane: ecco come nascono quelle Franceschetti

Scarpe italiane Franceschetti immagini BN

Scarpe italiane: guida alla creazione di calzature di qualità

Le scarpe italiane artigianali Franceschetti sono cucite utilizzando il metodo tradizionale Blake Rapid. Attraverso diverse fasi di produzione, ogni paio di scarpe subisce più di 200 operazioni. Questo procedimento, dalla progettazione al confezionamento, impiega circa 2 mesi. Il processo produttivo è articolato in un complesso di fasi ed azioni, intimamente collegate, che portano alla creazione di componenti, parti o semilavorati della calzatura. Scarpe italiane: il processo produttivo. Prima della produzione lo stilista/modellista si occupa del design delle scarpe. Definisce la forma in legno, la riveste di carta adesiva e la disegna, preleva l’adesivo e lo incolla sul cartone, ottenendo la base da cui svilupperà poi il modello nei suoi singoli componenti.

Micam Milano: dal 1 al 4 settembre per presentare la SS16

Micam Milano: dal 1 al 4 settembre per presentare la SS16

In partenza l’80esima edizione del Micam Milano

Micam Milano: al via oggi primo settembre l’80esima edizione, appuntamento ormai imperdibile nella capitale della moda con il fashion footwear. La manifestazione è di fondamentale importanza per i calzaturieri italiani che sperano in una buona affluenza di buyer stranieri al fine di centrare gli obiettivi di vendita pianificati.

Franceschetti al Micam Milano: tutte le novità per la SS16

A partire da oggi per 4 giorni la fiera di Rho sarà sede del Micam Milano per la presentazione delle collezioni SS16 di calzature. Al Padiglione 4 Stand C25-29 D26-30 sarà possibile scoprire tutte le proposte Franceschetti al completo, comprensive anche delle linee W.Gibbs e Lendvay & Schwarcz. Sempre presente il classico continuativo, rinnovato per finiture e materiali, affiancato da un classico d’avanguardia, distinguibile per ricerca e stile.